Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, cani abbandonati: nel 2019 trovano una nuova casa 144 amici a quattro zampe ospiti del canile di Murlo

Esplora:

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

“Lo scopo del canile Comprensoriale di Murlo è quello di prendersi cura degli animali che ospita in attesa di vederli andare in una nuova casa”. Sono queste le parole scelte dal sindaco di Murlo Davide Ricci per descrivere l'attività del canile Comprensoriale di Murlo, punto di riferimento per un territorio vasto facente parte di ben tredici amministrazioni comunali. Il canile, che nell'ultimo anno ha permesso l'affidamento di ben 144 animali, è diviso in due sezioni distinte: il canile “sanitario” e il canile “rifugio”. Nella prima sezione (canile sanitario) gli animali, una volta verificata l'assenza di un padrone, ricevono i primi controlli e visite mediche (sverminatura, vaccinazione e se neccessario essere sottoposti a prove diagnistiche accreditate) oltre alla microchippatura e alla realizzazione della scheda anagrafica effettuata dai Medici Veterinari del Usl, in seguito caricata nel database regionale. Dopo una ventina di giorni gli animali vengono trasferiti nella seconda sezione (canile rifugio) dove vengono sterilizzati, curati e coccolati quotidianamente e dove rimangono fino all'affidamento in una nuova famiglia. Il canile rifugio prevede una serie di servizi a favore dell'animale come la pulizia del box ogni 24 ore, la disinfestazione totale ogni tre mesi, un'azione di prevenzione contro le zanzare nel periodo estivo nonché la regolare vaccinazione annuale. Ti potrebbe interessare:  Morde il padrone finisce al canile