Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alta percentuale di tallio in una fonte ad Abbadia San Salvatore sul versante di Siena del Monte Amiata

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Il primo quadro analitico completo sulla presenza del tallio nelle acque superficiali e sotterranee del Monte Amiata, presentato da Arpat, evidenzia che le concentrazioni di questo metallo venefico sono ovunque inferiori al valore limite, con l'unica eccezione del punto di prelievo “Sorgente Acqua Passante” nel comune di Abbadia San Salvatore. Una sorgente molto conosciuta dalla popolazione locale, vicina all'abitato, dove sono stati sistematicamente misurati valori superiori alla soglia limite (20 microgrammi/litro circa, quando il valore limite individuato dall'Istituto superiore di Sanità è di 2 microgrammi/litro). Malgrado questa sorgente non faccia parte del sistema della rete idrica locale e che la portata tenda a zero, le autorità competenti hanno già posizionato un cartello di non potabilità. Per approfondire leggere QUI