Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maxi sequestro di Brunello in azienda

Era prodotto in uno stabilimento enologico privo di riconoscimenti igienico sanitari

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Maxi sequestro di Brunello in un'azienda di Montalcino. L'operazione in una nota azienda vitivinicola a Castelnuovo dell'Abate, dove personale del corpo forestale dello Stato del Comando Provinciale di Siena e del comando stazione di Montalcino, unitamente ai militari del Nas dell'Arma dei carabinieri di Firenze, hanno operato il sequestro di 445 ettolitri di vino sfuso, atto a divenire Brunello di Montalcino Docg, vinificato in uno stabilimento enologico privo dei necessari riconoscimenti ai fini igienico sanitari. L'attività d'indagine diretta dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Siena Aldo Natalini, è stata intrapresa fin dai primi giorni del mese di gennaio.Deferiti all'autorità giudiziaria due soggetti.