Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cassia franata a Radicofani in provincia di Siena, l'Anas: "La strada riapre il 7 gennaio"

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Riunione proficua alla Regione Toscana dove oltre al Governatore Enrico Rossi erano presenti il 23 dicembre 2019 a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, i sindaci di Radicofani, San Casciano dei Bagni, Castiglione d'Orcia, Abbadia San Salvatore e Pian Castagnaio. C'era il sindaco di Montalcino, presidente della Provincia di Siena, e il consigliere regionale Bezzini. C'erano l'Anas, i tecnici della Regione e in collegamento video quelli di Genio Civile e Consorzio Val di Paglia. La riunione ha riguardato la strada statale Cassia, franata sabato nel tratto tra Abbadia San Salvatore e Radicofani per l'azione di erosione del torrente Paglia che corre di fianco. L'annuncio e l'impegno arrivato da Anas è che la strada sarà riaperta, salvo complicazioni e imprevisti, dal 7 gennaio: almeno a senso unico alternato, ma percorribile anche dai mezzi pesanti. Questo è l'impegno che si è presa l'ente nazionale, già al lavoro con i propri mezzi per creare un doppio strato di massi ciclopici tenuti insieme da calcestruzzo su cui ricreare poi la pavimentazione. La spesa stimata è di 170 mila euro, a cui se ne aggiungono altri 30 mila che saranno utilizzati per interventi lungo tratti non ancora franati ma già pericolosamente erosi. Il servizio completo sul Corriere di Siena in edicola il 24 dicembre 2019.