Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

A San Gimignano in provincia di Siena viene esposta un'eccezionale statua etrusca rinvenuta nel territorio

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

 Si inaugura oggi, 30 novembre 2019 presso i musei civici di San Gimignano, la mostra "Hinthial. L'Ombra di San Gimignano. L'Offerente e i reperti rituali etruschi e romani", dove sarà presentato per la prima volta al pubblico un eccezionale reperto archeologico: una statua, del tipo dei bronzetti allungati di età ellenistica, che richiama visivamente la celebre Ombra della Sera di Volterra. L'opera, alta più di 64 centimetri, è al momento la più elegante e raffinata nel nucleo dei bronzi allungati finora attestati. La scoperta è avvenuta sulle alture della Torraccia di Chiusi, nel territorio sangimignanese, nel 2010, nel corso di lavori di ristrutturazione di un edificio privato. Interrotto l'intervento, a partire dal 2011 la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo avviò una campagna di scavi che ha fatto emergere una straordinaria area sacra etrusca all'aperto, in uso per almeno cinquecento anni, dal III secolo a.C. fino al II secolo d.C. La statua risultava sepolta vicino ad un monolite in pietra squadrato che doveva fungere da altare e sul quale si compivano riti con offerte religiose alla divinità del luogo.