Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovane albanese che vive a Siena era a Tirana durante il terremoto. La sua testimonianza: "Notte di terrore"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Le ore di terrore dell'Albania, devastata dal terremoto, sono state vissute in prima persona da una giovane originaria del paese balcanico, ma che da molti anni vive a Siena. Per approfondire leggi anche: Forte terremoto in Albania: vittime e crolli, centinaia di feriti Anisa Lipo, che nella città del Palio ha studiato e lavora in una struttura ricettiva del centro storico, ha deciso di utilizzare le proprie ferie per andare a visitare la famiglia, a Tirana. “Sto bene - rassicura con voce stanca, ma ferma. - Quando è arrivata la prima scossa violenta, i letti si sono mossi malgrado siano pesanti e massicci, mentre dai mobili ha cominciato a cadere tutto. Siamo corsi fuori e sono stata anche fortunata: la casa di mia cugina è al primo piano, così siamo riusciti a metterci i cappotti. Chi arrivava dai piani più alti, invece, è rimasto in pigiama. I malati e gli anziani invece non sono scesi. A Tirana ci sono crepe nei muri e intonaci caduti, ma la vera tragedia è a Durazzo. dove la gente ha bisogno di medicine e di supporto umano".