Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ancora maltempo, nuova perturbazione

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il maltempo non dà tregua. Una nuova perturbazione investe l'Italia. Secondo gli esperti di 3b meteo, "una vasta depressione continua a dettar legge e ad esser padrona dei settori centro-occidentali del Continente e dal suo centro si dipartono più fronti diretti verso l'Italia. Uno di questi martedì darà luogo a condizioni di maltempo anche intenso su molte delle nostre regioni. Sono attese quindi piogge anche forti e temporali, con raffiche di vento e nevicate sulle zone alpine oltre gli 800/1200m, ma a quote anche inferiori al Nordovest. Graduale miglioramento mercoledì, in attesa di un nuovo peggioramento giovedì". Veniamo al dettaglio dei prossimi giorni secondo le indicazioni del sito specializzato.  METEO MARTEDÌ. Al Nord maltempo sin dal mattino con forti piogge su Liguria, Piemonte, Lombardia, ovest Emilia, alto Veneto e Friuli, temporali sul Genovese. In giornata prosegue il maltempo ma con tendenza ad attenuazione dei fenomeni su Lombardia sudorientale, Emilia Romagna e Veneto. Neve dai 700/1000m in rialzo a 1300m sulle Alpi centro-orientali, a quote inferiori al Nordovest, anche a 400/600m al mattino sulle Alpi Marittime. Al Centro maltempo sin dal mattino su Sardegna e regioni tirreniche con piogge e temporali soprattutto sulla Toscana. Attenuazione dei fenomeni in giornata in Sardegna, prevalentemente assenti sul versante adriatico, anche con qualche schiarita. Neve sull'Appennino dai 1600/1800m. Al Sud prime piogge al mattino su Campania e centro-ovest Sicilia, anche con temporali sull'isola, ulteriore peggioramento in giornata con fenomeni anche forti in Sicilia in estensione a Calabria ed entro sera al Salento. Venti forti prevalentemente da sudest, ma da nord-nordest sul Mar Ligure e da nordovest sul Mar di Sardegna. Mari agitati. METEO MERCOLEDÌ. Maltempo in attenuazione al Nord con qualche pioggia ancora al mattino sull'Emilia Romagna, in esaurimento con tendenza a qualche schiarita al Nordest. Ancora instabile sulle regioni tirreniche con fenomeni più frequenti sulle coste di Toscana, Lazio e Campania e spruzzate di neve sull'Appennino oltre i 1900m, ampie schiarite su regioni adriatiche, ioniche e Sicilia. Venti in attenuazione e tendenti a provenire da nordovest. Nuovo peggioramento giovedì su Nordovest, Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali con ripresa di piogge sparse e nevicate sulle Alpi dai 1200/1300m.