Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scandalo rifiuti in Toscana, fissata l'udienza preliminare

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

È stata fissata il prossimo 29 novembre 2018 l'udienza preliminare riguardo al processo sullo scandalo rifiuti di Ato Toscana Sud che coinvolge le aree di Arezzo, Grosseto, Siena e una parte della provincia di Livorno. Si tratta dell'inchiesta che ha rivelato, secondo i magistrati di Firenze, un maxi appalto truccato da 3,5 miliardi lungo un periodo di 20 anni. Le indagini portarono al commissariamento di Sei Toscana e all'imputazione dell'ex Dg Ato Toscana Sud Andrea Corti, l'ex Ad Sei Toscana Eros Organni, gli avvocati Valerio Menaldi e Tommaso D'Onza, gli ex amministratori di Rti Progetto 6 Marco Buzzichelli e Fabrizio Vigni Imputate oltre alle società Sei Toscana e Sienambiente per la responsabilità degli enti da reato. Le accuse variano da induzione indebita a turbativa d'asta fino alla corruzione, in cui l'accusa evidenzia che la gara di appalto indetta da Ato Toscana Sud avvenne con metodi fraudolenti per far vincere Rti Progetto 6.