Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Muore a 18 anni sulla Cassia, i genitori: "Chi ha visto si faccia avanti"

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

 “Chi ha visto qualcosa si faccia avanti". E' questo il disperato appello che i genitori di Caterina Milocco lanciano dal Corriere di Siena. "Ogni particolare può servire per arrivare alle cause dell'incidente”. La studentessa di 18 anni che frequentava l'istituto Bandini di Siena ha perso la vita sulla Cassia lo scorso 16 gennaio. Stava tornando a casa con la sorella minore dopo una giornata di scuola quando la sua Fiat Panda si è scontrata poco prima di Buonconvento contro un Pajero Mitsubishi guidato da un uomo di 54 anni. Un impatto è violentissimo che non le ha lasciato scampo. Distrutti dal dolore i genitori di Caterina, Marco Milocco e Renée Van Der Tuijn, assistiti rispettivamente dai legali Luca Ercoli e Alessandro Bonasera , chiedono adesso un aiuto agli automobilisti che viaggiavano dietro le due auto. “E' probabile - spiegano i genitori - che qualcuno quel giorno si trovasse dietro alla Panda di mia figlia o del Pajero. Il nostro appello è per chi può aver visto qualcosa perché ogni elemento potrebbe essere utile alle indagini. La sorella Carlotta ha spiegato ai carabinieri di aver visto una macchina di fronte, poi ha chiuso gli occhi un attimo prima dell'impatto. E' sempre rimasta lucida. Dopo lo scontro si è ritrovata sopra il corpo della sorella. E' stata lei a sganciarle la cintura di sicurezza. Poi ha staccato la sua e ha chiesto aiuto. Ha visto la sorella morire".  Servizio completo nell'edizione del Corriere di Siena di domenica 4 febbraio 2018.