Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sandra Pelosi: "Non sono pazza, è stato un gesto disperato perchè mi hanno tolto la dignità"

Sandra Pelosi con il marito all'ingresso del tribunale (foto Galligani)

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

"Non sono pazza, ho fatto solo un gesto disperato perchè mi hanno tolto la dignità. Chiedo solo giustizia, invece mi hanno venduto l'unica casa di mia proprietà dove sono cresciuta e dove è morta mia mamma". Sandra Pelosi, l'imprenditrice senese gravemente malata, è stata dimessa pochi minuti fa dall'ospedale delle Scotte. La donna il 5 dicembre 2017, ha tentato il suicidio nell'aula del tribunale fallimentare di Siena dopo che la sua casa messa all'asta è stata venduta per una cifra appena superiore ai 230mila euro. Subito soccorsa, ha ricevuto le cure dei sanitari che l'hanno voluta tenere sotto osservazione e successivamente è stata assistita da due psicologi. Sandra, ancora sotto choc, non ha trattenuto le lacrime: "Voglio solo giustizia, sto morendo e non mi manderanno via dalla mia casa" ha detto al Corriere di Siena.