Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rapina con sequestro, indagini serrate

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Rapina in villa, le indagini procedono a 360 gradi ma non ci sono novità per il momento. Ciò che è successo nella notte fra venerdì e sabato ha sconvolto al città, ha gettato nel panico gli abitanti della zona sud di Siena. Ma gli inquirenti spiegano che non si può parlare di una escalation di irruzioni nella abitazioni. Però nessuno può fare a meno di entrare in fibrillazione per la scelta del posto e la modalità seguita dai tre balordi che hanno fatto irruzione nella villetta di via Aretina. Una palazzina a due piani con giardino, a due passi da Porta Pispini e quindi del centro storico e per di più in una zona densamente abitata che fa pensare ad un “commando” che ha agito con assoluta spregiudicatezza. In realtà si tratta di una zona popolata, ma che al tempo stesso ha offerto anche una certa protezione ai banditi che hanno potuto agire senza dare nell'occhio, al punto da segare anche una cancellata in ferro. Difficile difendersi contro questo tipo di crimine. I tre banditi hanno immobilizzato i componenti della famiglia prelevando ciò che gli interessava. E meno male che non hanno scaricato la loro malvagità con percosse. Come è successo in altri casi. Nessun componente della famiglia rapinata è finito in ospedale. Solo cure sul posto per l'anziana colta da malore. Per il resto escoriazioni lievi che non hanno impedito al padrone di casa di sfruttare attimi preziosi per collaborare con gli inquirenti alla ricostruzione dei fatti e fornire a caldo particolari importanti per le indagini. Indagini che procedono senza escludere nessuna pista ma che al momento sembrano molto complicate. Nella zona non esiste un impianto di videosorveglianza che possa fornire traccia del passaggio dei malviventi. Resta il fatto che potrebbe esserci un informatore sulle condizioni della famiglia presa di mira. Le indagini restano comunque avvolte dal più stretto riserbo. Ricordiamo che i rapinatori hanno prelevato dalla cassaforte dell'abitazione 1200 euro in contanti e preziosi per una valore di circa 60mila euro.