Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Botte alla figlia, concessi i domiciliari

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Il gip di Siena ha concesso gli arresti domiciliari al kosovaro finito in manette con l'accusa di maltrattamenti nei confronti della figlia. L'uomo, incensurato e ritenuto non pericoloso, sarà domiciliato presso l'abitazione del fratello. Secondo l'accusa avrebbe picchiato la figlia fino a spedirla all'ospedale, perché lei si rifiutava di indossare il velo e leggere il Corano. L'uomo non nega le percosse, ma sostiene che non siano state causate da motivi religiosi. Servizio sul Corriere di Siena del 15 aprile 2017