Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Muore per difendere la fidanzata

Riccardo Regi
  • a
  • a
  • a

E' morto di botte per difendere la fidanzata Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri che ha subito un'aggressione da venti persone nella piazza centrale della cittadina ciociara. Il giovane era in condizioni gravissime, per non dire disperate, ma continuava a lottare tra la vita e la morte in un ospedale romano dove è stato anche sottoposto ad un intervento chirurgico seppure le lesioni alla testa causate da pugni, calci e una spranga di ferro erano apparse letali. Le indagini proseguono per identificare coloro che hanno preso parte al pestaggio che, visto che Emanuele non ce l'ha fatta, si potrebbe tradurre penalmente in omicidio volontario con tutto quello che ne conseguirebbe. Nove le persone al momento interrogate dal magistrato. Secondo le prime ricostruzioni il giovane era all'interno del locale e avrebbe avuto una discussione con altri giovani per difendere la fidanzata. Poi, fuori, si è trovato accerchiato. Proprio le ferite alla testa riportate dal ragazzo sono state fatali.