Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Murlo, bufera sul comune

default_image

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

La Procura di Siena ha aperto una inchiesta iscrivendo nel registro degli indagati personale del comune di Murlo ed il sindaco Fabiola Parenti, dirigente provinciale del Partito democratico. La polizia giudiziaria ha sequestrato materiale informatico e cartaceo lunedì mattina. La conferma arriva direttamente dal Procuratore capo Salvatore Vitello. Tra le ipotesi di reato c'è l'illecito amministrativo. In tarda serata l'Amministrazione di Murlo è intervenuta "in merito all'accesso di alcuni rappresentanti della Procura di Siena presso gli uffici comunali in data 13 marzo 2017". "Al momento - è scritto nel comunicato - sono in corso indagini della Magistratura sul Sindaco e su alcuni dipendenti comunali e che è stato dato incarico a legali di fiducia di acquisire ulteriori informazioni presso gli uffici competenti. Si esprime la completa fiducia nell'operato dell'Autorità Giudiziaria e si auspica una conclusione rapida delle indagini". Ampio servizio sul Corriere di Siena in edicola il 16 marzo 2017