Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Usura, indagato funzionario del comune di Siena

Sotto inchiesta anche due imprenditori di Monteroni. Rapporti parentali con il boss Bernardo Provenzano

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Prestavano soldi con un tasso d'interesse dal 125 al 600 per cento annui. Per questo tre persone residenti nella provincia di Siena sono state iscritte nel registro degli indagati con l'accusa di usura. I tre uomini, secondo quanto si apprende dall'agenzia Ansa e da fonti vicine alle indagini, sono un funzionario del Comune di Siena e due imprenditori di Monteroni d'Arbia; quest'ultimi avrebbero anche legami parentali con il boss Bernardo Provenzano. Tra agosto e settembre, dopo alcune perquisizioni domiciliari e nei luoghi di lavoro, a danno dei tre sono stati effettuati sequestri preventivi per equivalente e per un ammontare complessivo di oltre 240mila euro.