Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monteriggioni, invito a comparire per il sindaco di Siena Bruno Valentini sottoposto ad indagini

default_image

Andrea Bianchi Sugarelli
  • a
  • a
  • a

Il sindaco di Siena Bruno Valentini è stato raggiunto oggi 16 dicembre 2015 da un invito a comparire, da parte della Procura della Repubblica di Siena, come persona sottoposta ad indagini. Le investigazioni riguardano il nuovo stadio di baseball, costruito nel comune di Monteriggioni quando Valentini ne era primo cittadino. A maggio Valentini era finito nel registro degli indagati con le accuse di falso in atto pubblico e omissione d'ufficio per fatti risalenti al 2009 e 2010 quando era sindaco di Monteriggioni. Nota ufficiale Questa la nota ufficiale giunta dal comune: "Questa mattina il Sindaco di Siena ha ricevuto un “invito a comparire come persona sottoposta ad indagini”: la procedura riguarda la domanda di partecipazione ad un bando regionale per la realizzazione di un campo da baseball, unico in provincia di Siena, necessario a fornire uno spazio per rendere possibili gli allenamenti e le partite degli appassionati del settore. Le indagini hanno toccato il Sindaco Valentini in quanto legale rappresentante del Comune di Monteriggioni e quindi firmatario della richiesta burocratica di partecipazione al bando". Parla Valentini “Sono pienamente convinto di essere estraneo a qualsiasi contestazione riguardante, peraltro, una procedura burocratica relativa alla presentazione di una domanda ad un bando che ha consentito la realizzazione di una struttura sportiva fortemente voluta dagli appassionati di questa disciplina e che è l'unica del genere in Provincia di Siena. La mia serenità e fiducia nel lavoro della Magistratura si uniscono all'auspicio che si faccia chiarezza nel più breve tempo possibile. Nessuna contestazione, peraltro, ha ad oggetto, per quanto mi riguarda, procedure di natura urbanistica e ribadisco che si tratta di una questione che è collegata al mio ruolo istituzionale di legale rappresentante del Comune e dunque firmatario della domanda di partecipazione”.  Parla Giusti La prima reazione, comparsa su Facebook, è quella dell'ex segretario provinciale della Lega Nord Francesco Giusti che tra l'altro è allenatore della società di Baseball che ha battagliato negli anni per avere il "diamante" su cui allenarsi e giocare: "Mi girano le scatole - ha scritto - per il baseball, che finalmente aveva il suo campo, e per Siena, che sta subendo le conseguenze di un sindaco così inadeguato e pericoloso. L'attenzione che la Magistratura ha per Valentini è disarmante. Il Pd può accettare che i cittadini senesi siano presi in giro da chi millantava di rappresentare il cambiamento ed il rinnovamento? Adesso basta: o si dimette lui o lo dimettano i Consiglieri comunali". Nota di Fratelli d'Italia A stretto giro di posta è intervenuto anche Lorenzo Rosso, portavoce senese di Fratelli d'Italia: "Ancora una indagine che riguarda il sindaco di Siena, Bruno Valentini. Fratelli d'Italia di Siena, convinta che la Magistratura saprà accertare se ci sono state responsabilità, chiede a Valentini di fare chiarezza e dimettersi dalla poltrona di sindaco per difendersi senza compromettere la stabilità della sua giunta. Siena ha bisogno di una amministrazione che lavori e non pensi ai guai del suo primo cittadino". Andrea Bianchi Sugarelli