Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltempo, gravi danni e disagi per il vento

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Gli agricoltori senesi, nonostante i danni subiti, sono a lavoro per ripristinare la viabilità dove la situazione lo richiede, mettendo a disposizione trattori e ruspe per spostare gli alberi caduti in mezzo alle strade. I danni sono ingenti in provincia di Siena a causa dalle forti raffiche di vento che per tutta la notte e nell'intera giornata, hanno messo in difficoltà non solo le aziende agricole ma tutte le comunità della provincia. L'allarme più grave si registra in un'azienda agricola nel comune di Monteroni d'Arbia dove il vento ha spazzato via il tetto di un capannone dove erano stati montati pannelli fotovoltaici. Tecnici di Acquedotto del Fiora al lavoro. Il forte vento che oggi, 5 marzo, sta interessando il territorio toscano ha provocato alcuni inconvenienti anche agli impianti del gestore idrico, senza però causare interruzioni del servizio. Nella provincia di Siena, una pianta caduta ha interrotto l'alimentazione elettrica all'impianto di sollevamento del Luco dalle 5 alle 11.30: di conseguenza, si sono abbassati i livelli di alcuni serbatoi a servizio delle utenze di Sovicille, senza però determinare sospensioni nella fornitura idrica. Sempre a causa di alberi che cadendo hanno danneggiato i cavi elettrici al momento si registrano mancanze di elettricità al depuratore di Monticiano e al sollevamento del castello nel comune di Sovicille, mentre alcune piante cadute impediscono l'accesso al depuratore di Felsina nel comune di Castelnuovo Berardenga e al depuratore di Serre di Rapolano nel comune di Rapolano Terme dove è stata danneggiata anche la recinzione.  Nell'edizione cartacea di venerdì 6 marzo il punto su tutta la situazione in provincia di Siena