Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lupi, aumentano gli attacchi: paura nelle campagne

Giovanni Cencetti
  • a
  • a
  • a

Dopo l'invasione dei cinghiali, delle volpi e dei tassi, considerati ormai, nostro malgrado, quasi animali domestici, frequentatori abituali come sono di aie, orti e vigne dei nostri contadini, arrivano i lupi e lasciano subito tracce evidenti della loro presenza. Se ne parlava già, nell'incredulità generale, qualche tempo addietro, come presenti sicuri nei boschi di Sant'Appiano e Poneta, dove si parlava di alcune pecore trovate sbranate ai confini di quei boschi. Ora si parla dei boschi di Cusona, del Bacchereto e Remignoli, e incredibilmente, da qualche giorno, in quelli delle Rocche e La Ripa, covi ormai consolidati di volpi, che alternano le loro scorribande dai vigneti ai pollai della zona. Qui si parla di una vera strage di volpi, che sarebbero "cadute sul campo" in uno scontro con un branco di lupi. Battute a parte, la gente incomincia davvero ad essere preoccupata, non solo per i danni che lamentano pastori e agricoltori, ma anche e soprattutto i molti e frequentatissimi Agriturismo della zona, quasi tutti, se non tutti, ai margini di quei boschi e al centro di terreni agricoli. Un problema che non riguarda solo la zona di San Gimignano come più volte documentato sul nostro quotidiano. Un nostro lettore di Ville di Corsano ci racconta la sua esperienza. “Possiedo - spiega Alessandro Callai - un piccolo allevamento amatoriale di pecore di razza massese. Essendo il recinto ubicato all'interno del centro abitato a non più di 100 metri dal circolo Colibrì ritenevo al sicuro i miei animali anche se tutto intorno, Pulcianese, Campriano, Mugnano tutte le greggi erano state oggetto di aggressioni da parte dei lupi (premetto che più volte ho personalmente avvistato lupi che so ben distinguere dai cani). La notte di lunedì i lupi sono entrati nel recinto ed hanno gravemente ferito una pecora (da notare che la zona è dotata di illuminazione pubblica), lunedì sera non più tardi delle 11.30 con le persone che si trovavano all'esterno del circolo Arci a parlare a pochi metri i lupi sono tornati ed hanno aggredito un montone che seppure ferito si è salvato solo per l'intervento del mio vicino che ha cominciato ad urlare e quindi il lupo ha dovuto mollare la preda e scappare. Dobbiamo aspettare che attacchino le persone per intervenire?".