Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, donna con bambino picchiata e umiliata. I carabinieri arrestano l'auguzzino ad Abbadia San Salvatore

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Ennesimo caso di violenza sulle donne in Toscana. Si erano conosciuti nel 2014 ed era iniziata subito la loro tormentata storia d'amore. Nel 2017 la nascita di un bambino aveva accentuato le tensioni. Anni di violenze, di botte, insulti e minacce di morte. Per tanto tempo una donna rumena di venticinque anni ha cercato di mentire, anche a se stessa, in merito a quell'amore anomalo. Ma dopo l'ultimo terribile episodio e quel pugno che le ha tumefatto il volto è fuggita, nella notte, scalza, con indosso solo una maglietta leggera nel freddo intenso e pungente della notte amiatina. Ha denunciato tutti ai carabinieri di Abbadia San Salvatore, sull'Amiata, in provincia di Siena. Lei in ospedale per curarsi e per lui, uno slavo quarantacinquenne da anni in Italia, si sono in breve spalancate le porte del carcere di Santo Spirito di Siena.