Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Estrema destra a Siena, riconosciuta aggravante di terrorismo ad Andrea Chesi

default_image

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Il gip del tribunale di Firenze ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Andrea Chesi, 60 anni, e del figlio Yuri, 22 anni, residenti a Sovicille, in provincia di Siena, dopo la convalida da parte del giudice senese degli arresti domiciliari, disposti lo scorso 12 novembre nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Firenze e della Digos su una presunta organizzazione eversiva di estrema destra operante nella provincia senese. Il gip di Firenze ha riconosciuto nei confronti di Andrea Chiesi l'aggravante dell'associazione eversiva con finalità di terrorismo ed ha applicato nei suoi confronti gli arresti domiciliari. Per il figlio Yuri ha disposto l'obbligo di dimora a Sovicille ed ha escluso l'aggravante del terrorismo. Padre e figlio sono stati arrestati il 12 novembre in flagranza dopo che nella loro disponibilità erano stati trovati tritolo, polvere da sparo e parti di bombe della seconda guerra mondiale, tra cui spolette e detonatori.