Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, ora è consentito andare dove si ha l'orto o si allevano animali. Proroga per i tagli di boschi

Esplora:

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Gli amanti dell'orto e degli animali domestici e da cortile possono tirare un sospiro di sollievo: è consentito loro di recarsi nel luogo in cui curano tali attività. Così, oltre agli imprenditori agricoli, anche chi si dedica alle attività agricole in via amatoriale può svolgere le operazioni colturali che la stagione impone e che sono necessarie alla tutela delle produzioni vegetali. Inoltre, si possono accudire gli animali allevati. Lo spostamento all'interno del comune e verso altri comuni può essere giustificato con la necessità di provvedere allo svolgimento delle attività di agricoltura amatoria, purché sia effettuato non più di una volta al giorno, da massimo due componenti per nucleo familiare. Infine, a seguito della riapertura delle attività selvicolturali a livello nazionale, è disposta la proroga del periodo di taglio di consentire il completamento delle attività di taglio e di esbosco, anche a tutela della stabilità dell'assetto idrogeologico e della prevenzione degli incendi boschivi e degli attacchi fitopatogeni correlati al cumulo di biomassa sul terreno causata dalla interruzione dei lavori forestali.