Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, una farmacia vendeva le mascherine a prezzi esagerati: interviene la guardia di finanza provinciale

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

In queste ore di grande apprensione per l'espansione dei casi di contagio da Coronavirus, c'è chi specula sulla richiesta di mascherine chirurgiche e di altri dispositivi sanitari, che è salita alle stelle e con essa i prezzi di vendita. Il comando provinciale della guardia di finanza di Siena ha intensificato i controlli in tutta la provincia a contrasto della contraffazione e dell'abusivismo commerciale, per bloccare la vendita di prodotti non certificati, oltre che prevenire ingiustificati aumenti delle cifre per acquistare i prodotti. Durante una di queste operazioni, le fiamme gialle hanno scoperto che presso una farmacia del capoluogo venivano commercializzati, tra le altre cose, singole mascherine di protezione di tipo Ffp2, al costo di 15 euro cadauna, prezzo evidentemente sproporzionato rispetto al valore normale praticato nel periodo antecedente l'emergenza sanitaria. Da fonti aperte, una confezione da 10 pezzi era commercializzata, in condizioni normali, a un prezzo oscillante tra 10 e 20 euro. Tutto il materiale è stato sequestrato in quanto, tra l'altro, risultava privo delle istruzioni e delle precauzioni d'uso, nonché delle specifiche relative alle finalità di utilizzo, informazioni di contro riportate nella confezione originale: una violazione che prevede una sanzione da 516 a 25 mila 823 euro.