Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Turismo Siena, city card da 10 euro per musei e visite guidate. Ecco come funzionerà

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

di Alessandro Lorenzini Una city card virtuale per favorire il turismo di vicinato: il Comune di Siena sta lavorando al progetto attraverso la messa a punto di un card virtuale acquistabile a 10 euro, che permetterà di visitare i musei cittadini e dell'area metropolitana e avere, come bonus (visto che per i residenti a Siena l'ingresso ai musei è comunque gratis) tre visite guidate prenotabili nell'arco di un anno. Al progetto sta lavorando l'assessorato al Turismo e commercio, che sta allacciando contatti sia con il Centro guide senesi, sia con gli uffici dei Comuni limitrofi e i relativi musei. Un ragionamento che è stato portato avanti da diverso tempo e che in questa fase post emergenza Covid trova ulteriore implementazione. “L'idea – spiega l'assessore al Turismo e al commercio, Alberto Tirelli – è quella di sviluppare un turismo dall'area metropolitana per migliorare il flusso turistico in città, oltretutto in un periodo come quello che stiamo vivendo, in cui c'è maggiore difficoltà negli spostamenti. Vale anche il ragionamento inverso, cioè dal capoluogo favorire visite verso i comuni limitrofi”. Il tentativo sarà dunque quello di far approfondire la conoscenza dell'immenso patrimonio culturale del territorio da parte di chi lo vive tutti i giorni e, allo stesso tempo, rilanciare almeno in parte l'economia ripartendo proprio da una fruizione da parte dei cittadini. In una fase, come ha sottolineato Tirelli, in cui difficilmente si pensa a spostamenti dal lungo chilometraggio e si preferisce pianificare vacanze o tempo libero nelle zone vicine a casa. In sostanza la speranza è far riscoprire ai senesi e ai cittadini dei comuni vicini le bellezze “interne”. Dal punto di vista operativo Palazzo Pubblico sta proseguendo con lo sviluppo della card virtuale. “Strutturare nell'immediato un'offerta – scrive infatti l'amministrazione negli atti ufficiali relativi alla card - di “staycation” dedicata alla città di Siena ed ai territori con questa interconnessi, può costituire un sostegno iniziale alle attività di cui sopra, in attesa che le misure nazionali ed internazionali di contenimento dell'emergenza sanitaria, consentano nuovamente una reale ed effettiva ripresa del turismo. Per la gestione di tali offerte di “staycation” si rende opportuno sviluppare una city card virtuale all'uopo dedicata, riservata ai cittadini residenti, che possa raccogliere in un unico contenitore di facile accesso, le esperienze che saranno proposte dai diversi operatori economici . Al fine di ampliare gli effetti di tale misura si rende, altresì, opportuno creare una sinergia con gli altri comuni interessati dai vari progetti sovra-comunali per i quali Siena svolge il ruolo di capofila, quali la Via Francigena, la Via Lauretana e Terre di Siena Slow sul cicloturismo, che intenderanno aderire all'iniziativa”.