Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fase 2 Siena, la promessa dell'assessore Tirelli: "Il Comune aiuterà gli operatori del turismo"

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

di Alessandro Lorenzini Emergenza Coronavirus a Siena: quella del settore turistico è forse una delle situazioni più complicate, ma il Comune è pronto a fare la sua parte, affiancando gli operatori. Con la manovra “Ripartiamo insieme” Palazzo Pubblico ha già messo in campo alcuni provvedimenti come i musei gratis e parcheggi “liberi” nel week end, ma altri strumenti sono in preparazione, legati al settore del turismo lento e non solo. “La situazione è molto complicata – spiega l'assessore Alberto Tirelli – e capisco le preoccupazioni di tutti gli operatori. Come Comune abbiamo lavorato e stiamo lavorando cercando di agire attraverso gli strumenti che abbiamo a disposizione. La manovra varata dalla giunta e fortemente voluta dal sindaco Luigi De Mossi va inquadrata in questo contesto. Per altri provvedimenti dobbiamo attendere anche le direttive governative e regionali, per capire come muoverci. Il quadro non è chiaro e questo ovviamente non fa che aumentare le preoccupazioni degli esercenti”. “Nella fase iniziale – spiega ancora Tirelli – dovremo adattarci probabilmente a un turismo giornaliero, poi potremo riaccendere la macchina con iniziative come le Strade Bianche, sia quella professionistica (programmata per l'1 agosto, ndr) che la Gran Fondo (in programma invece per metà settembre, ndr). Musei gratuiti fino a fine anno, parcheggi non a pagamento nei weekend fino a fine settembre sono misure importanti, fra le altre, che possono aiutare”. TURISMO LENTO Uno degli aspetti su cui punterà Siena è il turismo lento. “Avevamo in cantiere molte iniziative, anche con le scuole – afferma l'assessore – che abbiamo dovuto stoppare per l'emergenza, ma non ci siamo fermati per quanto riguarda la manutenzione e gli investimenti su Francigena e Lauretana. Sicuramente quel tipo di turismo, come sottolinea sempre anche il sindaco, potrà diventare ancora più importante nel panorama senese, perché ben si adatta a una situazione come quella che stiamo purtroppo vivendo”. In questo contesto è compresa anche la “staycation card”, una card virtuale alla quale il Comune sta lavorando e che sarà rivolta a tutti i residenti di Siena e dei comuni che aderiranno, per facilitare il turismo vicino a casa, con una serie di offerte e pacchetti dedicati. SUOLO PUBBLICO Un aspetto della manovra comunale da sottolineare, secondo Tirelli, è il suolo pubblico, che sarà concesso gratuitamente e, soprattutto, sarà ampliato a chi ne farà domanda. “Raccoglieremo le istanze dei vari esercizi – annuncia – e metteremo a disposizione del sindaco De Mossi una mappa che comprenda tutti gli spazi, pianificando ovviamente le esigenze del territorio”.