Coronavirus Siena, la crisi dei taxi: "Incassi vicini al ridicolo. E in auto guanti, gel e mascherine"

Trasporti

Coronavirus Siena, la crisi dei taxi: "Incassi vicini al ridicolo. E in auto guanti, gel e mascherine"

04.05.2020 - 08:36

0

di Gennaro Groppa

“In questo periodo abbiamo perso tra l’80 ed il 90% dei nostri incassi abituali. Stiamo vivendo settimane molto difficili e ce ne aspettiamo altre altrettanto complicate”. A Siena la situazione dei tassisti non è semplice: d’altronde tante persone rimangono a casa, quindi la necessità di utilizzare il taxi è ridotta ai minimi termini. E nel territorio mancano tutti quei turisti che spesso sceglievano proprio questo mezzo per spostarsi e per ammirare le bellezze e i tesori locali. Nicola Borghi, presidente del Cotas (il Consorzio dei tassisti senesi), delinea uno scenario nel quale si fa tutto il possibile per sopravvivere, sperando che la “tempesta” non solo sanitaria ma anche economica portata dal virus Sars-Cov-2 passi rapidamente. Sono 53 i tassisti senesi, che si augurano che la situazione muti rapidamente in maniera positiva.

Borghi, quanto riuscite a lavorare in queste settimane?

“Molto poco. La situazione è incresciosa. Si avverte un po’ ovunque il malessere economico e in più mancano i turisti con i quali eravamo soliti lavorare molto. I nostri incassi attuali sono vicini al ridicolo. Ogni tassista lavora ad orario ridotto, un giorno sì e un giorno no. D’altronde se la gente non esce di casa sicuramente non prende il taxi. Noi continuiamo a garantire il servizio h24, ma non si vedono clienti, non ci resta che aspettare la fase2 per capire cosa succederà. Siamo ovviamente dispiaciuti; in più, in strade senza traffico, le tariffe sono irrisorie, poco più che una corsa in autobus”.

Che riscontri avete avuto dalla possibilità di fare le consegne domiciliari della spesa e quelle dei ristoranti?

“E’ una boccata di ossigeno, qualcosa si muove. Almeno ci teniamo impegnati, perché altrimenti trascorreremmo molto tempo senza lavorare. Forse noi tassisti siamo arrivati un po’ tardi su questo servizio, dato che la consegna domiciliare della spesa la fanno anche le associazioni di volontariato e le contrade. Diciamo che la portiamo soprattutto a nostri clienti abituali e anche la consegna ad alcuni ristoranti sta prendendo piede”.

Quanti passeggeri possono entrare in un taxi?

“Possono entrare due passeggeri, oltre al tassista, devono sedersi nel sedile posteriore e rimanere il più possibile distanti tra loro. Siamo arrivati a questa opportunità dopo un confronto e grazie a un accordo con il vicesindaco Andrea Corsi, poi il decreto nazionale è arrivato alla nostra stessa soluzione”.

E’ una misura che vi soddisfa?

“Direi di sì. Anche noi tassisti abbiamo paura del virus, in una situazione come l’attuale sarebbe complicato avere più di due passeggeri all’interno del veicolo”.

Quali sono gli accorgimenti di sicurezza sanitaria che avete adottato?

“Indossiamo guanti e mascherine, abbiamo gel igienizzante nelle nostre macchine. Non è obbligatorio, ma c’è stato chi ha montato un separé tra la prima fila e la fila dei passeggeri per il quale tuttavia non esiste alcun tipo di omologazione se non nella specificità dei taxi a Torino. Io ritengo che questo sia un palliativo, un elemento che in realtà sarebbe più utile per una questione di sicurezza personale dei tassisti contro le possibili aggressioni, e per questo motivo in altre città era già stato installato”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Spadafora: “Il campionato di calcio riprende il 20 giugno”

Spadafora: “Il campionato di calcio riprende il 20 giugno”

(Agenzia Vista) Roma, 28 maggio 2020 Spadafora: “Il campionato di calcio riprende il 20 giugno” “Il campionato di calcio riprende il 20 giugno” queste le parole di Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport, fuori da Palazzo Chigi riguardo la ripresa del campionato di calcio. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Dl Scuola, il Governo incassa la fiducia con 148 voti favorevoli

Dl Scuola, il Governo incassa la fiducia con 148 voti favorevoli

(Agenzia Vista) Roma, 28 maggio 2020 Dl Scuola, il Governo incassa la fiducia con 148 voti favorevoli Il Dl Scuola passa l'esame del Senato. Il Governo ha incassato la fiducia a Palazzo Madama con 148 voti favorevoli. / webtv Senato Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Salvini: "No a pregiudizi ideologici su scuole paritarie"

Salvini: "No a pregiudizi ideologici su scuole paritarie"

(Agenzia Vista) Roma, 28 maggio 2020 Salvini no a pregiudizi ideologici su scuole paritarie Le parole del leader della Lega Matteo Salvini intervenendo in aula in dichiarazione di voto sul dl scuola. / facebook Salvini Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Stasera in tv giovedì 28 maggio 2020: su TV8, ore 21.30, The Impossible. La trama

Televisione

Stasera in tv giovedì 28 maggio 2020: su TV8, ore 21.30, The Impossible. La trama

Stasera in tv, giovedì 28 maggio 2020, su TV8 alle ore 21.30 c'è il film The Impossible. Una pellicola di Juan Antonio Bayona del 2012, con Ewan McGregor, Naomi Watts. ...

28.05.2020

Uomini e Donne di giovedì 28 maggio, Giovanna Abate e Sammy, lite e presto la scelta di lei. Le anticipazioni

Televisione

Uomini e Donne di giovedì 28 maggio, Giovanna Abate e Sammy, lite e presto la scelta di lei. Le anticipazioni

Uomini e Donne di oggi, giovedì 28 maggio 2020. Nel programma di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, Giovanna Abate si è lamentata del fatto che lei e Sammy non riescono ...

28.05.2020

Belen Rodriguez e la crisi con Stefano De Martino, rivelazioni: "Sfuriata sentita dagli inquilini"

Il caso

Belen Rodriguez e la crisi con Stefano De Martino, rivelazioni: "Sfuriata sentita dagli inquilini"

Momento delicato fra Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Fra i due si parla ormai di crisi. La stessa showgirl argentina ha confermato sui social il momento difficile. Per ...

28.05.2020