Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anna Durio presidente della Robur Siena: "Non abbiamo pagato gli stipendi ma faremo fronte agli impegni"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

La Robur Siena non ha pagato gli stipendi di gennaio e febbraio entro la scadenza del 16 marzo, per questo potrebbe incorrere in una penalizzazione anche se il momento di difficoltà, con mancati incassi e ostacoli non facili da affrontare, potrebbe indurre i vertici a non essere troppo fiscali. La presidente Anna Durio, comunque, non si nasconde e spiega: "Come è sempre accaduto dal mio primo giorno a Siena, sono qua a metterci la faccia, anche se in modo metaforico, per fugare ogni dubbio. Stiamo affrontando, nostro malgrado, un periodo di estrema crisi sanitaria, economica e sociale, e tutto questo sta mettendo in ginocchio e paralizzando numerose realtà imprenditoriali di tutta l'Italia. Non siamo riusciti a rispettare la data per la scadenza degli emolumenti, ma voglio rassicurare tutto il mondo bianconero: sicuramente provvederemo il prima possibile al mantenimento degli impegni presi, continuando come abbiamo sempre fatto attraverso enormi sacrifici. Abbiamo sempre lavorato per rendere il Siena una realtà virtuosa, onorando tutte le scadenze ed investendo in tutti i settori. Questo inciampo non crea instabilità societaria”.