Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

A spasso con sacchetto e bottiglia per pulire i bisognini dei cani: ora c'è la multa

Esplora:

Susanna Guarino
  • a
  • a
  • a

Con un'ordinanza, tutti i proprietari e conduttori di cani, accompagnandoli nelle strade, giardini e parchi pubblici, nelle aree private aperte al pubblico, in quelle attrezzate adibite al gioco dei bambini, delimitate e non, e individuate con appositi cartelli, dovranno provvedere all'immediata rimozione delle defecazioni degli animali, depositandole, in idonei involucri o sacchetti chiusi, negli appositi contenitori nelle proprie abitazioni o nei cestini porta rifiuti; oltre a lavare immediatamente le deiezioni liquide con acqua, priva di detersivi e solventi, portandola con sé a ogni uscita. Questo al fine di tutelare l'ambiente, la pulizia, l'igiene di tutti i luoghi della città, la vivibilità urbana ed evitare, così, il degrado del territorio. I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa da 50 a 300 euro, con l'obbligo  di ripulire il luogo. Sono esonerati dall'ordinanza i cani guida per ciechi, quelli delle Forze di Pubblica Sicurezza e della Protezione Civile durante l'attività istituzionale.