Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lo scultore Alberto Inglesi porta a Grosseto la mostra "Donna in cammino" che ha creato dibattito a Siena

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Alberto Inglesi è sbarcato nella "sua" Grosseto. L'artista senese, pupillo del critico d'arte Gilberto Madioni che stravedeva per lui, sabato 13 giugno ha inaugurato "Donna in cammino", una mostra di 14 sculture all'aperto, nel centro storico della città maremmana. Sarà visitabile fino al 5 agosto. "Questo evento - commenta l'autore del Palio del 16 agosto 1995 conservato nel museo del Leocorno - è il coronamento del mio rapporto con un luogo che, oltre a essere la mia città natale, è legato al mio maestro, Plinio Tammaro". La medesima esposizione era già stata allestita l'anno scorso a Siena, suscitando ammirazione, polemica, dibattito e facendo parlare di sé, e dunque cogliendo nel segno, visto che l'arte è chiamata a suscitare sentimenti e reazioni, di qualsiasi genere siano.