Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, uccide la mamma a calci e pugni per futili motivi: annullata l'udienza preliminare del processo

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Doveva tenersi l'11 giugno 2020, l'udienza preliminare del processo a carico del 45enne di Cetona che ha ucciso la madre 84enne a calci e pugni. Invece il procedimento è stato annullato perché gli avvocati difensori dell'imputato hanno presentato un'eccezione per vizio di nullità della notifica di rinvio a giudizio e il gup Roberta Malavasi l'ha accolta. L'avviso sarebbe infatti giunto durante il periodo di lockdown, quando i termini erano sospesi. Adesso il pm Siro De Flammineis dovrà nuovamente notificare il rinvio a giudizio. L'imputato, sul quale pende l'accusa di omicidio pluriaggravato da futili motivi (potrebbe anche avere l'ergastolo), non era presente in aula ma ha assistito tramite videoconferenza dal carcere.