Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena: "Il quaranta per cento delle badanti lavora senza essere regolarmente assunta". Ecco quanto costa

Susanna Guarino
  • a
  • a
  • a

Dopo che la guardia di finanza di Siena ha scoperto l'ennesima badante che negli ultimi tre anni ha lavorato senza mai presentare una dichiarazione dei redditi e quindi senza regolare assunzione, l'agenzia senese Skyjob che si occupa di lavoro domestico lancia l'allarme: "A livello nazionale la percentuale di lavoratrici non regolarizzate è ancora altissima, attorno al 60%. Nel senese la percentuale scende, qui le condizioni economiche sono migliori e c'è maggiore percezione di quelle che sono le regole ed il contesto lavorativo delle badanti. Ma anche qui siamo attorno al 40%. Ci sono ancora tante famiglie che si avvalgono di badanti con il passaparola, mentre altre famiglie a causa della crisi economica preferiscono non pagare tutti i contributi che dovrebbero versare. Tuttavia l'azione di indagine delle forze dell'ordine è stata incrementata anche in questa area lavorativa. E non tutte le famiglie sanno che a far lavorare in nero nella propria casa una donna extracomunitaria si può andare nel penale. Nel Senese ci sono donne di molte nazionalità che fanno le badanti: donne dei Paesi dell'est europeo, di Paesi africani, dell'India, dello Sri Lanka, di Paesi sudamericani. E rispetto al passato ci sono molte più italiane. Le famiglie possono richiedere un'assistenza completa, anche notturna, oppure qualche ora di lavoro al giorno. Mediamente il compenso che una badante può arrivare a percepire è sui 980 euro, con vitto e alloggio a carico delle famiglie, e con tredicesima e tfr in caso di fine rapporto. Invito chi avesse badanti in nero a regolarizzarle, magari rivolgendosi ad un'agenzia per il lavoro”.