Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, nasconde al fisco 100mila euro: imprenditore pizzicato dalla guardia di finanza

Carlo Pellegrino
  • a
  • a
  • a

Ancora soggetti completamente sconosciuti al fisco individuati dalle Fiamme Gialle senesi. Questa volta i finanzieri, nell'ambito dell'attività d'istituto volta al contrasto dell'evasione fiscale, hanno scoperto nella Valdelsa un soggetto economico operante nel settore idraulico risultato essere “evasore totale”. Una verifica che ha riguardato le annualità dal 2015 al 2017: gli investigatori hanno dapprima proceduto a riscontrare le risultanze contabili dell'impresa verificata con i documenti acquisiti dai soggetti economici che hanno posto in essere rapporti commerciali con la stessa, quindi i dati così desunti sono stati incrociati con quelli estrapolati dagli applicativi informatici in uso. La società, regolarmente iscritta nel registro delle imprese tenuto alla Camera di Commercio di Siena, pur avendo istituito e conservato le scritture contabili obbligatorie ed il fatturato attivo e passivo per tutte le annualità oggetto d'ispezione, non ha provveduto a presentare le previste dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte dirette e dell'Iva per l'anno di imposta 2015 omettendo di dichiarare, negli anni successivi, buona parte del fatturato prodotto. L'attività posta in essere ha così consentito di ricostruire il reale volume d'affari del contribuente infedele permettendo di ricondurre a tassazione oltre 100 mila euro tra ricavi non contabilizzati e costi indeducibili con un'Iva evasa e non versata per quasi 47 mila euro. Nei confronti della società è stata prontamente avanzata la proposta di applicazione di misure cautelari amministrative, così da garantire l'effettivo ristoro dell'erario attraverso il concreto recupero delle imposte evase. Il risultato conseguito è stato reso possibile dall'efficace dispositivo di controllo economico del territorio.