Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, i blitz contro lo spaccio continuano: ragazzini trovati con la droga. C'è anche un minorenne

Esplora:

Carlo Pellegrino
  • a
  • a
  • a

Proseguono le operazioni antidroga della polizia. Dopo il centro storico, le stazioni e le scuole, sequestri e perquisizioni sono stati effettuati a San Miniato, Ravacciano e Taverne d'Arbia. Nei giorni scorsi a Siena, nell'ambito dei servizi di prevenzione disposti dal questore Capuano nelle zone più esposte a fenomeni criminali, tra cui lo spaccio di stupefacenti, i poliziotti della squadra mobile della questura hanno sequestrato altra droga ed effettuato perquisizioni personali a carico di due ragazzi poco più che ventenni, di origine straniera ma da anni residenti a Siena. In particolare, nella serata di lunedì 2 dicembre, hanno notato un movimento sospetto di giovani all'esterno della Coop di San Miniato, individuandone uno che si allontanava precipitosamente. Il ragazzo è stato successivamente trovato in un parcheggio insieme ad altri due coetanei. I tre sono stati controllati e trovati in possesso di materiale riconducibile al consumo di stupefacenti, come gli strumenti per tritare la marijuana. Poco distante da loro, in un anfratto ricavato all'interno di un muro, è stato ritrovato un involucro contenente più di 100 grammi di marijuana. I tre, di cui uno minorenne, hanno disconosciuto lo stupefacente, ma comunque sono state perquisite le loro abitazioni, ad eccezione di quella del minorenne che è stato riaffidato ai genitori. Peraltro uno dei giovani, che non studia e non lavora, era stato già notato dagli investigatori della squadra mobile mentre si intratteneva all'esterno di una scuola superiore dove è stata rinvenuta recentemente della droga.   Nel corso delle perquisizioni, a casa di uno dei due, X.O., 21enne di origine albanese, è stata trovata una dose di hashish e il ragazzo è stato segnalato al prefetto per le conseguenti sanzioni amministrative.