Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Robur getta al vento la vittoria con l'Arezzo

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

SIENA – AREZZO 0-0 SIENA (4-3-1-2) Contini; Brumat, Rossi, Belmonte, Imperiale (dal 15' s.t. Zanon); Arrigoni (dal 9' s.t. Cristiani), Gerli, Vassallo (dal 37' s.t. Di Livio); Guberti (dal 9's.t. Cianci); Gliozzi, Aramu. (Nardi, Cefariello, De Santis, Russo, Romagnoli, Sbrissa, Fabbro). All. Mignani 6. AREZZO (4-3-1-2) Pelagotti; Luciani (dal 39' s.t. Salifu), Pelagatti, Pinto, Sala; Foglia, Basit, Buglio (dal 1' s.t. Zappella); Serrotti; Cutolo (dal 24' s.t. Brunori), Belloni (dal 24' s.t. Varutti). (Melgrati, Varutti, Brunori, Danese, Persano, Bruschi, Keqi, Tassi, Borghini, Sbarzella). All. Dal Canto. ARBITRO Amabile di Vicenza NOTE paganti 1.372, abbonati 1.978, incasso di 24.617 euro. Espulso Basit al 40' e Sala al 33' s.t.; ammoniti Buglio, Serrotti, Vassallo. Angoli 8-1 La Robur Siena pareggia clamorosamente 0-0 contro l'Arezzo rimasto in 9 uomini e fallendo un rigore a pochi minuti dalla fine del match. E' successo all'80' quando Sala platealmente ferma Cianci in modo scorretto: penalty e secondo giallo. Sul pallone va lo stesso Cianci che però si fa ipnotizzare da Pelagotti che para. Per i bianconeri la partita si era messa in discesa al 40' dopo l'espulsione di Basit, ma la squadra di Mignani non è riuscita a concretizzare. Entrambe le squadre si sono rese pericolose, hanno giocato un derby intenso, ma alla fine a recriminare è il Siena che non ha sfruttato le occasioni che gli sono capitate.