Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Robur, incredibile sconfitta al 93' contro il Livorno

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

SIENA-LIVORNO 1-2 SIENA (4-3-1-2) Pane; Brumat, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Cristiani (dal 33' s.t. Bulevardi), Gerli, Vassallo; Guberti (dal 33' s.t. Damian); Neglia (dal 25' s.t. Emmausso), Campagnacci. (Crisanto, Panariello, Terigi, Rondanini, Mahrous, Romagnoli, Guerri, Cruciani, Lescano). All. Mignani LIVORNO (4-2-3-1) Pulidori; Pedrelli (dal 39' s.t. Gonnelli), Pirrello, Gasbarro, Franco; Luci, Bruno (dal 38' s.t. Gemmi); Doumbia (dal 39' s.t. Maiorino), Murilo (dal 32' s.t. Morelli), Valiani; Vantaggiato. (Romboli, Hadziosmanovic, Giandonato, Borghese, Baumgartner, Perez, Montini, Ponce.). All. Sottil ARBITRO Amabile di Vicenza RETI Vantaggiato (L) al 8' e al 48' s.t., Sbraga (S) al 39' s.t. NOTE paganti 3.008, abbonati 1.859, incasso di 45.534 euro. Ammoniti Doumbia, Murilo, Sbraga, Vantaggiato, Vassallo. Angoli 8-10 La Robur beffata all'ultimo minuto dal Livorno nell'anticipo notturno che ha portato allo stadio quasi 5mila persone di cui 3008 paganti (1067 ospiti) e 1859 abbonati. Un bel numero segno che il big match e la posta in palio è stata sentita dagli sportivi senesi. Una sconfitta da "ditate nell'occhi" come diceva Vezio Benetti. Mister Mignani è stato costretto all'ultimo minuto a lasciare fuori Marotta per una infiammazione. Pochissime emozioni comunque nel primo tempo, dove le due squadre si sono difese e non hanno lasciato spazi agli avversari. Una gara molto tattica, ma è stato il Siena ad avere la chance più importante con Campagnacci al 24'. L'attaccante ha un eccesso di generosità cercando l'assist a Neglia anzichè scagliare la sfera in porta da buona posizione. La seconda frazione di gioco si apre con il gol del Livorno. Succede tutto al 52' sugli sviluppi di un calcio dì'angolo dove l'attaccante labronico Vantaggiato si fa trovare pronto per lo 0-1. Il Siena prova a recuperare, anche spostando in avanti il baricentro e mandando in campo nuovi attaccanti, ma non ci riesce. Le ripartenze bianconere sono controllate fino a quando dall'alto dei cieli sbuca Sbraga, all'84' che sfrutta un corner per il pareggio (1-1). Quando il pari sembra il risultato finale, al 93', ad una manciata di secondi dalla fine, ancora Vantaggiato va in rete. Una vera e propria beffa perchè dopo poco l'arbitro fischia la fine che vale la conferma della vetta in classifica dei labronici ed il +5 sulla Robur di Mignani.