Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Robur, punto importante contro l'Alessandria

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

SIENA – ALESSANDRIA 0-0 SIENA (4-3-1-2) Pane; Brumat, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Cristiani, Gerli, Vassallo; Guberti (dal 20' s.t. Damian); Marotta, Neglia. (Crisanto, Mahrous, Romagnoli, Rondanini, Cruciani, Emmausso, Lescano). All. Mignani ALESSANDRIA (4-4-2) Agazzi; Casasola, Gozzi, Piccolo, Celjak (dal 41' s.t. Pastore); Nicco, Branca, Ranieri (dal 27' s.t. Gazzi), Bellomo (dal 18' s.t. Sestu); Bunino (dal 41' s.t. Marconi), Fischnaller (dal 18' s.t. Gonzalez). (Popp, Cazzola, Sciacca, Fissore, Russini, Gjoni, Rossetti). All. Stellini ARBITRO Marchetti di Ostia Lido NOTE paganti 841, abbonati 1.859, incasso di 20.271 euro. Ammoniti Piccolo, Celja, Cristiani, D'Ambrosio. Angoli 3-1 Pareggio importante per il Siena contro la corazzata Alessandria, anche se nelle ultime settimane i piemontesi non hanno brillato. Un punto che muove ancora la classifica e che mantiene la Robur in vetta alla classifica in attesa della partita del Livorno. Il primo tempo si è chiuso sullo 0-0 con i piemontesi che hanno avuto a disposizione il maggior numero di chances per portarsi in vantaggio con Bellomo al 24' e due volte con Bunino al 35' ed al 43'. I bianconeri, dal canto loro, si sono visti a tratti, in particolare con Neglia e Marotta. Secondo tempo molto tattico con le due squadre che hanno provato a trovare la via del gol, ma entrambe timorose di soccombere ad eventuali errori o ripartenze. Da sottolineare al 51' un fallo in area su Marotta che ha fatto gridare al rigore e finale con la Robur che ha premuto sull'acceleratore, ma senza trovare la rete come all'82' con il solito Marotta che di testa ha spedito sopra la traversa. All'89' l'avversario Branca è pericolosissimo con un calcio di punizione. Ma la gara termina 0-0.