Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incredibile Robur, ko a Olbia: ma è salva

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

OLBIA-SIENA 1-0 OLBIA (4-3-1-2): Van Deer Want; Pinna, Dametto, Iotti, Cotali; Feola, Muroni, Piredda, Cossu; Ragatzu (63' Ogunseye); Kouko. A disposizione: Deiana, Murgia, Pisano, Senesi, Geroni, Quaranta, Capello, Benedicic. All. Bernardo Mereu. SIENA (4-3-3): Moschin; D'Ambrosio, Panariello, Terigi, Iapichino; Saric (73' Gentile), Guerri, Vassallo (78' Grillo); Ciurria (59' Steffè), Marotta, Jawo. A disposizione: Di Stasio, Ivanov, Rondanini, Ghinassi, Bunino, Bordi, Stankevicius, Freddi, Secondo. All. Scazzola. ARBITRO: Pietropaolo di Modena (Cantafio-Salvatori) RETI: 82' Ogunseye La Robur sconfitta incredibilmente a Olbia, ma è salva grazie alla differenza reti con lo stesso Olbia ed il Prato, le uniche squadre che possono raggiungere i bianconeri a 42 punti. L'ultima gara casalinga contro il Pro Piacenza sarà quindi una passerella finale anche se questa stagione non è stata certamente positiva come si attendevano i tifosi. Buon primo tempo del Siena a Olbia, in alcune circostanze ha anche messo in difficoltà i padroni di casa che hanno pressato in ogni istante per vincere, unico risultato utile per sperare in una salvezza diretta che avrebbe del miracoloso. All'inizio del secondo tempo subito Siena pericoloso che non riesce però ad andare in rete con Marotta che si fa anticipare. All'Olbia anche un gol annullato (a Kouko) per fuorigioco, ma all'82' un errore incredibile dei bianconeri favorisce Cossu che porge l'assist giusto a Ogunseye che regala la vittoria all'Olbia e inguaia il Siena. La Robur, nella prossima gara contro il Pro Piacenza vuole chiudere in grande stile, regalando la vittoria ai tifosi. Per quanto riguarda la classifica, nel caso in cui il Siena perdesse e il Prato e l'Olbia vincessero, per mandare il Siena ai playout le due squadre dovrebbero segnare una infinità di reti (+10) che di fatto è praticamente impossibile. Insomma, è vero che matematicamente il Siena non è ancora salvo, ma è altrettanto vero che la differenza reti è così ampia che il Siena può chiudere la stagione con tutta tranquillità. Sperando che la prossima non sia travagliata come questa.