Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Robur, ko in casa con l'Olbia di Mignani

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Robur Siena-Olbia 0-1 ROBUR SIENA: Moschin, D'Ambrosio, Stankevicius, Bordi, Grillo (1'st Saric), Castiglia (1'st Firenze), Guerri, Vassallo (27'st Doninelli), Iapichino, Bunino, Mendicino. All. Colella. A disp. Ivanov, Romagnoli, Rondanini, Masullo, Lucarini, Filipovic, Secondo. OLBIA: Carboni, Pinna, Cotali, Dametto, Miceli, Geroni, Capello, Ragatzu (22'st Tetteh), Piredda (42'st Feola), Kouko (37'st Senesi), Muroni. All. Mignani. A disp. Montaperto, Van Der Want, Murgia, Russo, Auriemma, Quaranta, Delgado. Arbitro: Raciti di Acireale. Assistenti: Guddo di Palermo e D'Alia di Trapani. Marcatori: 41'pt Kouko Ammoniti: Muroni, Cotali, Miceli, Firenze, Geroni La Robur cade incredibilmente in casa contro un modesto Olbia dell'ex capitano Michele Mignani. Un passo avanti e uno indietro, o forse due. E' questo il Siena attuale, lo dimostra ormai un girone intero, visto che domenica prossima si gioca a Piacenza l'ultima gara d'andata. La dimostrazione sono le tre partite in sei giorni che, in qualche modo, dovevano dare l'impronta della stagione: sconfitta con la Lucchese, vittoria a Viterbo e poi sconfitta con l'Olbia. Una squadra che va troppo a strappi, anche nella stessa partita. Oltretutto di fronte ad una squadra che, senza Cossu e Pisano, porta a casa tre punti senza strafare. Il tutto davanti agli occhi dell'amatissimo Mario Beretta, ufficialmente venuto a vedere la squadra ospite (molto vicina al Cagliari, di cui il tecnico cura il settore giovanile), ma sicuramente capace di guardare con affetto e un pizzico di nostalgia quelle maglie che anche lui ha contribuito a rendere grandi in tempi neanche troppo lontani.