Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Colligiana batte San Donato ed esplode la festa per la salvezza

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Più che una partita, una battaglia: questo è stato il match giocato allo stadio "Gino Manni" di Colle di Val d'Elsa tra Colligiana e San Donato, valido per i play out del girone E della serie D. La partita ha premiato i padroni di casa biancorossi, autori di una prova non spettacolare ma intensissima dal punto di vista fisico ed emotivo. L'allenatore biancorosso Stefano Carobbi è costretto a schierare una formazione molto rimaneggiata: fuori, oltre allo squalificato Kande, anche gli infortunati Barbero, Alessandrini e Massacci, mentre recuperano Prandelli, Palavisini e Pobega. Parte subito forte la Colligiana, ma si gioca molto a centrocampo ed entrambe le squadre la buttano ben presto sul confronto fisico, con molti falli e interruzioni. La svolta arriva al 31' della ripresa: Pobega recupera un pallone vagante a destra, passa a Pietrobattista che crossa al centro per un Prandelli che deve solo appoggiare in rete per far esplodere la festa di giocatori e tifosi. Proprio durante i festeggiamenti il capitano della Colligiana Pietrobattista, già ammonito, riceve il secondo giallo per essersi arrampicato sulla rete perimetrale. Colligiana in dieci, ma il San Donato, frastornato, non riesce ad approfittarne. Ultimi minuti di sofferenza per la Colligiana, che però riesce a chiudere il match al 47': Zavatto conquista palla a centrocampo, passa attraverso l'immobile difesa fiorentina e infilza il portiere Davide per il gol della sicurezza. Iniziano ai festeggiamenti della Colligiana, che conserva la categoria. Scende invece in Eccellenza il San Donato, che esce comunque dal "Gino Manni" a testa alta dopo una partita nella quale ha lottato su ogni pallone.