Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morgia: "A Massa mettiamoci testa, la promozione ce la meritiamo"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

A poche ore dalla partita decisiva a Massa, il mister della Robur, Massimo Morgia, ha l'aria tranquilla. "La città - spiega - nel suo insieme ha dato ancora più di noi per la passione, per l'amore per la maglia e quindi ci meritiamo tutti la promozione. Se la otterremo a Massa, sarà anche la risposta ad una settimana in cui si è parlato da presunti «autorevoli pulpiti» con argomenti falsi e pretestuosi sulla gara con il Gavorrano che non c'entravano assolutamente nulla con quanto effettivamente è successo. Spero, anzi sono certo, che i nostri saranno i soliti, impagabili tifosi che hanno accompagnato la squadra in ogni trasferta e dimostrato cosa sono capaci di trasmettere. A differenza di domenica scorsa, quando avevo chiesto alla squadra di giocare con il cuore e vincere il campionato, per questa gara ho chiesto di giocare con la testa, avere il massimo dell'attenzione, non lasciarsi prendere dal nervosismo, da patemi d'animo pensando a cosa possa o non possa fare il Poggibonsi. Dovremo pensare solo a noi stessi, a dare il massimo senza lasciarsi distrarre da niente e nessuno. Via dalla testa qualsiasi remora, qualsiasi timore perché abbiamo i mezzi e le qualità di reggere botta e di portare a casa la promozione. Spirito libero, niente braccino corto. Sentire non la responsabilità, ma l'affetto della gente quale forza irresistibile da mettere in campo per vincere eripagare una città che non ci ha mai abbandonato".