Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, Mulinacci: "Preoccupato, ma fiducia nella società". Durio: "Continuità"

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Lorenzo Mulinacci, presidente del Siena Club Fedelissimi guarda con preoccupazione al futuro della Robur: "Mi sono tornati gli incubi del passato - ha detto in una intervista al Corriere di Siena -, credo che la peggiore cosa che possa capitare a una società sia quella di non pagare gli stipendi. Non solo per gli emolumenti ai calciatori, che comunque non guadagnano poco, ma per il segnale brutto che si dà. In questi casi quando una società non paga gli stipendi le strade sono due: fallimento o cambio di proprietà”. Il leader dei tifosi bianconeri precisa: "Siamo consapevoli della situazione di emergenza e delle priorità che sono ben altre,. A questo uniamo il rispetto verso Anna Durio che ha perso tanti soldi propri, se bene o male lo vedremo, ma sono stati soldi suoi. Il futuro però ci preme”. Proprio la presidente Anna Durio, in una lunga intervista sul sito della società ha ribadito: “Ci saranno da fare sacrifici, ma voglio rassicurare i tifosi sulla continuità della Robur. Come ho sempre detto siamo disponibili ad accogliere eventuali e reali interessi nei confronti della società, fermo restando che le priorità sono il bene e la continuità della Robur. Saluto tutti i senesi, tutti i tifosi. Faccio un plauso a tutte le forze dell'ordine ed in particolare ai medici e agli infermieri, che in questa emergenza si stanno prodigando mettendo a rischio la loro salute e anche quella dei loro cari”.