Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dattile: "Alla Fip non risulta il pagamento della rata, pronto a dimettermi"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

L'amministratore delegato della Mens Sana basket 1871, Massimo Dattile, punta il dito sulla situazione sempre più drammatica della gloriosa società di viale Sclavo. "Ho appreso in queste ore - sottolinea - che il pagamento parziale della sesta rata federale non risulta pervenuto alla Federazione italiana pallacanestro. In maniera ultimativa avevo chiesto al socio di maggioranza di procedere con finanza esterna alla copertura di questa esigenza, stante la pendenza dell'istanza fallimentare in capo alla società. Ho appreso altresì che, in presenza di documentazione inviata alla Fip, astrattamente idonea a confermare il suddetto pagamento, la stessa Federazione ha aperto un'indagine che potrebbe determinare conseguenze sia in merito sportivo sia in merito a responsabilità dei singoli. Fin dall'inizio ho puntualizzato che non avrei avallato alcun comportamento scorretto da parte dei soci della Mens Sana basket 1871. Qualora venisse confermata tale circostanza, il piano di risanamento faticosamente avviato, e che ha visto compiuti gli atti di pagamento di una mensilità per lo staff del settore giovanile e successivamente per i dipendenti e collaboratori della società, non potrà proseguire. All'esito della verifica saranno, eventualmente, miei atti conclusivi: chiedere un incontro urgente ai dirigenti della Polisportiva Mens Sana a tutela dell'attività del settore giovanile, rimettere il mandato a suo tempo conferitomi e tutelarmi nelle sedi opportune”.