Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mens Sana, la scadenza della Comtec è stata rispettata

Massimo Macchi

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Con la certezza di ricevere una multa per il ritardato pagamento della tassa federale scaduta il 30 aprile (e con la speranza di riuscire a opporsi alla probabile penalizzazione di 3 punti per aver superato i 7 giorni concessi per mettersi in regola), la Mens Sana ha evitato il rischio di vedersi colpire ulteriormente le casse, qualora fosse risultata inadempiente alla scadenza fissata dalla Comtec per presentare le liberatorie dei tesserati relative agli stipendi da gennaio a marzo. La società ha comunicato che "è stata inviata alla Commissione tecnica di controllo della Federazione italiana pallacanestro tutta la documentazione richiesta. Tale materiale, raccolto e inviato secondo i parametri della Fip Comtec, è inclusivo delle liberatorie dei tesserati ed è stato anticipato all'organismo federale anche via mail".