Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mens Sana doma Ferentino

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

La Mens Sana, con un grande Bryant e quattro giocatori in doppia cifra (oltre a Truck anche Diliegro, Udom e Roberts), batte l'ambizioso Ferentino di Bulleri, Gigli e Imbrò regalando una prova molto più continua e compatta rispetto alle precedenti (77-68 il punteggio finale) "E' stata una partita con pochi alti e bassi - spiega il coach Alessandro Ramagli. - Era importante proteggere la nostra area e secondo me l'abbiamo fatto bene, ma era importante anche controllare i rimbalzi e abbiamo fatto bene anche questo. Erano i due aspetti che potevano indirizzare la partita e che abbiamo tenuto in mano. Mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra, in una gara di quaranta minuti è utopico pensare di non avere passaggi a vuoto ma siamo stati bravi a reagire bene alla rimonta nel terzo quarto. I ragazzi si sono fatti trovare pronti nel momento in cui sono stati chiamati in campo, sia che partissero in quintetto, sia che si alzassero dalla panchina". L'intervista completa al coach sul Corriere di Siena in edicola il 28 dicembre 2015