Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ranuzzi: "Pronto a soffrire per questa storia d'amore con la Mens Sana"

(foto MensSana1871)

"A Livorno, malgrado le difficoltà, non abbiamo mai mollato. Adesso lavoriamo tutti insieme sugli errori commessi per migliorare"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Alex Ranuzzi, uno dei migliori in campo a Livorno, torna sulla sconfitta della Mens Sana di sabato: "Peccato per come è finita, ma non abbiamo mai mollato anche se abbiamo avuto delle difficoltà. Il Don bosco è partito con aggressività, noi abbiamo tirato fuori la grinta solo dopo un po', e quello è stato il nostro errore più grande. Però per vincere ci sono mancati 5 centesimi per fare 5 Euro: un niente. A quanto pare le pause non ci fanno bene, visto che anche con Cecina venivamo da 2 settimane di stop. Battute a parte, dobbiamo rimboccarci le maniche, le sconfitte possono fare bene, anzi, devono servire per migliorare, capire dove abbiamo sbagliato, lavorare nella maniera giusta per metterci a posto, tutti insieme e uniti”. Il numero 11, poi, chiude con una riflessione: “Ci tengo a ricordare le parole pronunciate l'anno scorso dal mio capitano a Mantova, Jordan Losi, nel periodo più brutto della stagione, quando eravamo nella parte bassa della classifica. Disse che le storie d'amore si costruiscono anche con sofferenza e sacrifici. E io voglio soffrire per questa storia d'amore con la Mens Sana”.