Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crespi via da Vitoria resta nel cuore di Siena

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Una notizia, proveniente dalla Spagna, ha fulminato i sorrisi dei tifosi della Mens Sana. Marco Crespi, il coach del miracolo “something different”, quello dello scudetto impossibile sfumato per un tiro di Janning già dentro e poi sputato dal ferro, è stato esonerato dal Laboral Kutxa Vitoria. Fatale è stata la sconfitta interna, per 66-86, incassata contro la Stella Rossa. Sui social network è tutto un fiorire, da parte di chi ha il cuore biancoverde, di foto del tecnico felice in viale Sclavo, di commenti di sdegno per la novità e di incoraggiamento per lui. Tra coloro che hanno dato la propria opinione su Facebook, anche Alessandro Magro, suo ex assistente a attuale capo allenatore a Omegna. “Keep pushing Marco Crespi - ha scritto. - Non sempre le persone sono in grado di capire il talento. Solidarietà, stima e rispetto infinito per un amico vero. Something different”. Lo stesso Crespi, a cui è arrivato l'affetto e il dispiacere anche da parte dei supporters di Vitoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla rivista spagnola Gigantes del basket: “Mi dispiace. Il basket è la mia vita. Poter allenare il Baskonia era come un sogno. La passione che c'è a Vitoria è di alta qualità. Le cose non sono andate come speravo e pensavo. Come persona e come allenatore, non mi piace dire troppe cose. Ho tante opinioni nella mia testa ma so cosa significa avere rispetto, quindi ora non è il momento di fare altri commenti”.