Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Mens Sana ringrazia Monsummano

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Quella con Monsummano, per la Mens Sana, doveva essere una partita ad alto rischio di incidenti tra tifoserie. Almeno, questo era il parere dell'osservatorio sugli eventi sportivi, che per qualche ora, la scorsa settimana, ha fatto presagire un divieto di trasferta per i supporters senesi. I fatti hanno detto che al Palaterme è andata in scena una festa dello sport, con famiglie sugli spalti, bambini a partecipare attivamente all'evento e applausi reciproci tra gli opposti settori del palasport. La società di viale Sclavo, a conclusione della giornata, ha emesso un comunicato in cui "vuole ringraziare - si legge - la Pallacanestro Monsummano per la grande ospitalità dimostrata nei confronti della Gecom e della sua tifoseria. E' doveroso porgere i più sinceri ringraziamenti alla Pallacanestro Monsummano ed al suo presidente Giampiero Cardelli per la disponibilità, l'accoglienza e l'ottima organizzazione che hanno consentito la riuscita di una grandissima giornata all'insegna dei valori di entusiasmo e sana competizione che contraddistinguono lo sport". A margine di tutto ciò, verrebbe da dire che l'Osservatorio si è forse concentrato troppo sul derby che si è disputato a Montecatini e si è fatto sfuggire i rischi che potevano aleggiare, sempre in serie B, intorno a Cento-Fortitudo Bologna, dove invece un tifoso della Effe ha fatto invasione di campo e ha colpito l'arbitro.