Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Lavoro a rischio alla Gsk": l'allarme della Cgil

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

 “Quale futuro per Gsk nel territorio senese?”. Lo chiede Filctem Cgil dopo il passaggio di proprietà nel 2014. "A poco più di un anno di distanza dall'annuncio di Gsk di voler investire circa 600 milioni di euro nei siti senesi, l'iniziale entusiasmo che seguì tale dichiarazione ha lasciato lentamente spazio a tanti interrogativi e crescenti preoccupazioni sul futuro occupazionale dei circa 2.800 lavoratori attualmente impiegati fra Siena e Rosia".  Servizio completo nell'edizione del Corriere di Siena di giovedì 8 giugno