Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scaramelli, Spinelli e Bezzini in corsa per le elezioni regionali

default_image

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

La "macchina organizzativa" del Partito democratico si è messa in moto. Il traguardo sono le elezioni regionali che si terranno tra poco più di sessanta giorni. Le prossime saranno quindi settimane intense per gli iscritti del Pd che si ritroveranno in riunioni ed assemblee per decidere il percorso da effettuare. E per decidere, ovviamente, anche i nomi dei candidati al consiglio regionale. Chi saranno i senesi che andranno a rappresentare il nostro territorio a Firenze, a Palazzo Panciatichi, in consiglio regionale? Intanto i candidati saranno sei e rispetteranno la parità di genere: saranno quindi tre uomini e tre donne. E in consiglio regionale ne entreranno molto probabilmente due. "L'auspicio - ha sottolineato in una nota stampa Niccolò Guicciardini, segretario provinciale del Pd senese - è che anche il percorso di presentazione delle candidature sia il più possibile partecipato da parte dei democratici e delle democratiche. Ci aspettano settimane dense di impegni e di incontri nei quali discutere del futuro della nostra Regione. L'obiettivo è avere in campo un gruppo di candidati in grado di esprimere al meglio le istanze e le peculiarità del nostro territorio. Il Pd regionale ha stabilito un percorso trasparente nel quale potranno essere direttamente gli iscritti a farsi promotori delle candidature migliori per il territorio. Va avanti il percorso programmatico con la riconvocazione di tutti i tavoli tematici. Serve una campagna elettorale fatta di volontariato, passione, umiltà e determinazione. Una campagna elettorale senza precedenti in quanto a capacità di elaborazione e di entusiasmo". E allora veniamo ai nomi. Due sono ormai sicuri e hanno praticamente già ufficializzato la loro candidatura. Si tratta di Stefano Scaramelli, sindaco di Chiusi, renziano della prima ora e praticamente a fine mandato nel Comune lacustre. Vanta grandi risultati amministrativi a Chiusi, una popolarità ampia su tutto il territorio provinciale e non solo ed un ampio seguito tra gli iscritti del partito. L'altro candidato certo è Marco Spinelli, politico di lungo corso, ex sindaco di Colle val d'Elsa e consigliere regionale in carica. Avendo effettuato un solo mandato in Regione proverà a tornare a Firenze. Le loro candidature sono certe. Tra gli uomini rimane quindi un solo posto disponibile. E sono almeno tre i "papabili" per questa terza candidatura. In primissima fila c'è l'ex presidente della Provincia, Simone Bezzini, a cui piacerebbe andare a Firenze e la cui candidatura è spinta da un gruppo di fedelissimi. Ma c'è anche chi per quella terza candidatura vedrebbe bene Niccolò Guicciardini, segretario provinciale del Pd. E ancora non si sono spente le voci, anche se questo scenario appare oggi più difficile, per una candidatura di Alessandro Pinciani, ex vicepresidente della Provincia ed esponente dell'area che ruota attorno all'attuale presidente del consiglio regionale, Alberto Monaci. Difficile che all'ultimo momento escano altri nomi rispetto a quelli qui scritti. E le donne? Per le donne, nonostante che le elezioni non siano più tanto lontane, lo scenario è ancora assolutamente incerto. Non c'è, in questo momento nemmeno una candidatura sicura. Sono molte le possibilità, comunque, di una candidatura di Angela Pagni, anche lei renziana, capogruppo del Partito democratico nel consiglio comunale di Monteroni d'Arbia. Che andrebbe a comporre un "ticket" con il sindaco di Chiusi, Scaramelli. Ma non si placano le voci relativamente ad una possibile candidatura anche di Sonia Pallai, assessore al turismo del Comune di Siena, molto attiva in questa giunta e che può vantare, tra i risultati raggiunti, un aumento del 9% delle presenze turistiche a Siena in un anno. Sonia Pallai che proprio pochi giorni fa al Santa Maria della Scala ha presentato, al fianco dell'assessore regionale Sara Nocentini, un protocollo d'intesa per valorizzare Siena in chiave turistica. Non è l'unica donna della giunta Valentini di cui si parla anche in ottica regionale, perché proseguono le voci che riguardano pure Anna Ferretti, assessore alla sanità, e Tiziana Tarquini, assessore all'istruzione del Comune di Siena. La novità degli ultimi giorni riguarda invece due donne che sono oggi sindaco di Comuni della provincia: c'è chi vorrebbe far scendere in campo Raffaella Senesi, primo cittadino di Monteriggioni, e Valeria Agnelli, primo cittadino di San Quirico d'Orcia, entrambe però all'inizio del loro primo mandato amministrativo.