Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuova ondata di maltempo, attesa neve anche sull'Appennino

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Una nuova e intensa perturbazione proveniente dalla Francia determinerà nella giornata di oggi, 14 novembre, un nuovo peggioramento delle condizioni meteo in tutto il Paese, a cominciare dalle regioni del nord. Secondo le previsioni degli esperti di 3bmeteo.com, intense nevicate sono previste in particolare in Piemonte e Valle d'Aosta, già dagli 800 metri di altitudine. "In serata - spiega 3bmeteo.com - la nuova perturbazione atlantica in arrivo determinerà un peggioramento in Sardegna con piogge e temporali, rovesci in intensificazione anche in Toscana e la notte fin su Umbria, Lazio e alta Campania. Sull'Appennino giungeranno nuove nevicate fino a 1400m su quello settentrionale, 1800m su quello centrale". Venerdì 15 novembre "la perturbazione si sposterà verso est e favorirà il subentro di una certa variabilità al Nordovest, seppur ancora con qualche rovescio sparso nevoso dai 1000m. Perturbato invece al Nordest con piogge in intensificazione soprattutto tra Alpi e alte pianure e neve sulle Alpi dai 900/1200m. Neve anche abbondante attesa in località come Cortina d'Ampezzo, Arabba, San Martino di Castrozza, Madonna di Campiglio, Ponte di Legno, Aprica, Livigno, Madesimo. Al Centro perturbato su tirreniche e Sardegna con piogge e temporali in sconfinamento in serata al versante adriatico. Neve sull'Appennino dai 1300m su quello settentrionale, 1800m su quello centrale. Più soleggiato al Sud, salvo qualche pioggia in arrivo in serata sull'alta Campania".