Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Investito davanti ai due figli, muore alle Scotte di Siena padre di 49 anni

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Non ce l'ha fatta l'uomo investito questa mattina, 27 febbraio 2020, ad Abbadia San Salvatore davanti al figlio che doveva accompagnare a scuola (l'altra figlia invece si trovava in casa perchè malata). È stato centrato in pieno da un'auto in via Remedi che stava attraversando per gettare la spazzatura. Alessandro Silvestri avrebbe compiuto 49 anni il prossimo 6 marzo. Era molto conosciuto nel Paese in provincia di Siena e la notizia ha gettato nello sconforto l'intera comunità amiatina. L'uomo è apparso subito grave, i medici (con il 118 della Misericordia giunti subito sul posto) hanno tentato il tutto per tutto per rianimarlo, ma Silvestri è deceduto poco dopo risultando vano anche l'arrivo dell'elisoccorso che doveva trasportarlo all'ospedale Le Scotte di Siena. Un dramma su cui stanno già indagando i carabinieri della locale stazione mentre la Procura di Siena ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. Alessandro Silvestri lascia la moglie e due bambini.  Via Remedi, dove è avvenuto l'investimento, è una strada maledetta. Già nel 2008 si era verificato un altro grave incidente, anch'esso mortale. Ad essere investito da un furgone fu Loris Rosati, molto popolare nella comunità badenga.